Sportello Agrisociale

L’agricoltura sociale è un insieme di pratiche innovative finalizzate a rivitalizzare le comunità mediante l’utilizzo delle risorse agricole e la creazione di ambienti di vita capaci di promuovere e far crescere le persone e le popolazioni.

Negli ultimi anni si è registrato l’avvio di varie iniziative e progetti nate con l’obiettivo di sperimentare di attività innovative finalizzate all’inserimento lavorativo, ma soprattutto, sociale di soggetti diversamente abili nel settore agricolo. Un processo sperimentale che, nel trovare nuove opportunità e prospettive, sta creando particolari metodologie, rivestendo un ruolo da protagonista in un terzo settore che sta cambiando la società.

L’agricoltura sociale sarà senz’altro una delle protagoniste dell’attuazione della prossima programmazione europea. Essa si realizza nella creazione delle Fattorie Sociali e racchiude attività che generano benessere nei confronti di persone svantaggiate e costituisce un’opportunità per riqualificare il welfare locale attraverso la sinergia tra servizi sociali, socio-sanitari e le Aziende Agricole. Nell’ottica dello sviluppo rurale l’ agricoltura diventa luogo in cui spazi e coltivazioni sono pensati e realizzati appositamente per l’accoglienza di soggetti appartenenti alle fasce più deboli a fini terapeutici, riabilitativi e di inserimento socio-lavorativo.

In termini economici investire nelle Fattorie Sociali è motivo di ottimizzazione dei costi e fonte di grande risparmio per le istituzioni e per tutti quegli agricoltori che, in forma singola o associata decidono di aprire le proprie aziende agricole a questo tipo di realtà potendo così da un lato raggiungere quella parte di mercato che valorizza il prodotto etico, dall’altro diversificando i servizi propri di una fattoria.

Nel corso dell’attuazione del Programma di Sviluppo Rurale della Puglia 2007 - 2013, il GAL Capo S. Maria di Leuca ha organizzato diverse iniziative di sensibilizzazione e informazione a favore dell’agricoltura sociale, alle quali ha partecipato un pubblico numeroso, composto anche da operatori del settore: nel Dicembre 2012 a Castrignano del Capo si è svolto un work shop, successivamente, nel luglio 2013, presso l’Agriturismo Alcorico a Gagliano del Capo,ha organizzato una giornata informativa e formativa.

Il 15 e 16 febbraio 2016 a Tricase nell'ambito dello "Sportello Agrisociale", il GAL Capo S. Maria di Leuca la Rete Fattorie Sociali, insieme al FOR.AGRI, hanno organizzato un corso di formazione gratuito sull'agricoltura sociale e le sue prospettive alla luce della Programmazione Comunitaria 2014 - 2020.

Un’attività formativa che ha presentato moduli didattici molto interessanti e che ha visto numerosi partecipanti, oltre un centinaio tra aziende agricole e uditori, alcuni dei quali provenienti anche dal Centro - Sud Italia.

Alle due giornate formative hanno partecipato i seguenti docenti: Marco Berardo Di Stefano, Presidente Rete Fattorie Sociali e imprenditore agricolo, Alfonso Pascale, Presidente CeSLAM e formatore Rete Fattorie Sociali, Andrea De Dominicis, Docente Università di Tor Vergata ed esperto di progettazione Roberto Finuola, Referente Scientifico della Rete Fattorie Sociali, consulente del Comitato Economico e Sociale Europeo per il parere sull’agricoltura sociale e Alessandro Buonerba, operatore in interventi assistiti con gli animali e agricoltura sociale, Rete delle Fattorie Sociali.

Dall’Aprile 2014, in collaborazione con la “Rete Fattorie Sociali”,il GAL Capo S. Maria di Leuca ha attivato uno “Sportello Agrisociale”, presso la propria sede in Piazza Pisanelli, piano terra di Palazzo Gallone, Telefono 0833545312 - Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..