IL GAL

Cos’è un’Agenzia di Sviluppo Locale
Le Agenzie di sviluppo locale, come suggerito già nel nome, sono delle strutture dedicate a promuovere lo sviluppo economico e sociale di un determinato territorio abbassandone le barriere sotto forma di potenziamento del capitale sociale locale, di riduzione dei costi di transazione per le imprese, di miglioramento della qualità sociale, ovvero aumentando lo stock locale di beni pubblici. Brevemente possiamo distinguere tre tipologie di Agenzie di sviluppo locale; le Agenzie “territoriali” nate come esternalizzazioni della Pubblica Amministrazione locale, le Agenzie “informali” nate dall’azione “dal basso” di soggetti istituzionali e sociali per la promozione/gestione di processi di crescita di “economie minori” o di funzioni di supporto per lo sviluppo locale, e, infine, le Agenzie “formali”, scaturite dall’applicazione della normativa nazionale e comunitaria. Queste ultime sono delle strutture operative deputate a gestire progetti di sviluppo che fanno riferimento a legislazione e finanziamenti nazionali (società di gestione di Patti territoriali, di Contratti d’area) e comunitari come i GAL o Gruppi di Azione Locale.  Operativamente le Agenzie di sviluppo locale agiscono a livello sub-regionale, nascono nell’ambito delle nuove politiche strutturali, della programmazione negoziata, del partenariato sociale, promuovono lo sviluppo locale nei seguenti aspetti: imprenditoriali, occupazionali, ambientali (conservazione e valorizzazione del patrimonio ambientale, riqualificazione urbana) e culturali (conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale).
 
Il GAL “Capo S. Maria di Leuca” in breve
Il  Gruppo di Azione Locale “Capo S. Maria di Leuca” è una società a responsabilità limitata a capitale misto pubblico-privato, costituita nel 1991, da 8 soci: il Consorzio volontario dei Comuni del Capo di Leuca e 7 operatori economici privati, con l’obiettivo principale di valorizzare le risorse di imprenditorialità, storia, cultura e natura presenti nel Salento, attraverso azioni che intercettano e drenano i fondi Comunitari Europei. Il capitale sociale iniziale è pari a Euro 10.330, di cui 60% pubblico e 40% privati. Fino al 2008 il GAL del Capo del Capo di S. Maria di Leuca è composto da 96 soci con un Capitale sociale di Euro 99.960,00. Il GAL“Capo S. Maria di Leuca”, oggi con un capitale sociale pari a 124.338,00 Euro, è composto da una compagine di 120 soci, che rappresentano il ricco mosaico sociale delle comunità di riferimento. Ci sono, infatti, rappresentanti delle Amministrazioni locali, delle imprese, del credito, delle associazioni ambientali e culturali e delle categorie produttive e professionali.
 
Mission
La “mission” del GAL rimane quella di innestare sul territorio nuovi progetti,di dare l’opportunità alle fasce deboli di emergere con nuove idee. La principale ambizione è realizzare un modo di concepire uno sviluppo che apporti benefici concreti, che non durano il tempo di un finanziamento, ma diventano solide realtà, punti fermi dell’economia locale.
Il GAL punta alla valorizzazione dell’offerta turistica sull’intero territorio: reale volano dell’ economia locale nell’ottica di uno sviluppo che rivaluti il “genius loci”. L’appoggio del Gruppo di Azione Locale “Capo S. Maria di Leuca”  va al settore delle produzioni tipiche dell’artigianato, dell’agroalimentare, nel sostegno alla creazione di nuove imprese di servizi al territorio e alle peculiarità che lo contraddistinguono. In tale direzione si inserisce l’attuazione dei Programmi di Iniziativa Comunitaria LEADER I (1992 - 1996), LEADER II (1997 - 2001) e LEADER + (2003 - 2009).Crescita locale e link con il resto del mondo: un paradigma imprescindibile grazie al quale il territorio del Capo di Leuca è stato collegato proficuamente con altre realtà d’Italia e d’Europa, sviluppando così iniziative di promozione del territorio e della sua offerta di turismo, prodotti e servizi.
Oggi, attraverso la pubblicazione dei bandi, il GAL Capo S. Maria di Leuca è impegnato nell’attuazione dell’Asse IV - “Attuazione dell’impostazione LEADER”,nell’ambito del PSR - Puglia 2007 - 2013, la cui conclusione è prevista nel dicembre 2015. Grazie all’Asse III “Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia rurale”, il GAL cofinanzia i 18 Comuni dell’Area Asse IV “Approccio LEADER” così composta: Acquarica del Capo, Alessano, Castrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, Miggiano, Montesano Salentino, Morciano di Leuca, Nociglia, Patù, Presicce, Ruffano, Salve, Specchia, Taurisano, Tiggiano, Tricase e Ugento per la salvaguardia dei beni culturali e ambientali, ed anche le aziende agricole agrituristiche, del turismo rurale, dell’artigianato tipico e dei servizi turistici e i giovani e donne che vogliono creare nuove imprese”.
Una dedizione al territorio quella del GAL Capo di Leuca che ha il volto e i nomi di quanti sono cresciuti grazie all’azione dell’Ente ed hanno creduto ai propri sogni trasformandoli in solide realtà.