P.S.R. Regione Puglia 2007 – 2013, ASSE IV


IL PSR - PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE - PUGLIA 2007-2013

La strategia del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) della Puglia 2007 – 2013 si richiama ai tre macro obiettivi (la com­petitività, l’ambiente, la qualità della vita e la diversificazione) del Regola­mento (CE) 1698/2005 declinati in 4 Assi di intervento (incluso l’approc­cio LEADER, inserito nel PSR come Asse IV).

L’Asse I - Miglioramento della competitività del settore agricole e forestale del PSR ha come obiettivo, in particolare, alla promozione della modernizzazione, all’accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali, all’innovazione delle aziende agricole e all’integrazione di filiera. Altri obiettivi dell’Asse I sono rappresentati dal consolidamento e dallo sviluppo della qualità dei prodotti agricoli e forestali, attraverso il contributo finanziario alla partecipazione degli agricoltori ai sistemi di qualità, al rafforzamento, in sinergia con il FESR - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, della dotazione infrastrutturale dell’Ente regionale, con particolare attenzione alla logistica del trasporto su rotaia e al potenziamento dei processi di commercializzazione. Attraverso le misure contenute nell’Asse I, la Regione Puglia intende anche migliorare le capacità imprenditoriali e professionali degli addetti nel settore agricolo e forestale e favorire il ricambio generazionale.

L’obiettivo dell’Asse II - Miglioramento dell’ambiente e dello spazio rurale sarà raggiunto concentrando gli interventi nella conservazione della biodiversità e nella protezione dei sistemi forestali ad alto valore naturale, e nella tutela qualitativa e quantitativa delle risorse idriche superficiali e profonde. Altri traguardi da raggiungere con lo stesso Asse riguardano: la riduzione dei gas serra, la difesa del territorio contro i dissesti idrogeologici e del paesaggio rurale e la promozione del mantenimento delle attività agricole nelle zone svantaggiate.

L’Asse III - Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia rurale, sarà attivato principalmente attraverso l’Asse IV “approccio LEADER” nelle aree di competenza dei GAL, i quali saranno gli unici soggetti incaricati di gestire le misure dell’Asse III nelle zone LEADER, nella re­stante parte del territorio regionale l’Asse III sarà gestito direttamente dalla Regione Puglia.

Le risorse dedicate agli obiettivi dell’Asse III, compreso l’approccio LEADER, saranno indirizzate al miglioramento dell’attrattività dei territori rurali (sia per le imprese sia per la popolazione sia vi risiedono), al sostegno delle attività turistiche, e dei servizi per la popolazione e per le attività economiche. Altri obiettivi sono rappresentati dal mantenimento e dalla creazione di nuove opportunità di impiego nelle zone rurali, dalla diversificazione delle attività agricole verso attività didattiche e sociali, nonché dalla produzione di energia proveniente da fonti rinnovabili.

I GAL pugliesi avranno un compito di rilievo nel collegare le organizzazioni pubbliche, private e civili dell’area di competenza grazie anche ai sistemi, alle esperienze e alle competenze necessarie per il raggiungimento di traguardi comuni come il miglioramento della competitività delle aree rurali per incrementare le offerte di lavoro, la qualità della vita e la tutela del paesaggio e del patrimonio rurale.

Anche il GAL Capo S. Maria di Leuca fornirà assistenza tecnica alle aziende agricole e fungerà da raccordo nelle agevolazioni finanziarie previste all’interno dell’Asse III.

 

Allegati:
Scarica questo file (CARTINA.jpeg)Comuni interessati dal D.S.T.[Comuni interessati dal D.S.T.]96 kB
Scarica questo file (ELENCO.pdf)Elenco Comuni P.S.L.[Elenco Comuni P.S.L.]9 kB
Scarica questo file (Lettera.pdf)Seminario di approfondimento settore agriturismo[Seminario di approfondimento settore agriturismo]68 kB
Scarica questo file (Presentazione.ppt)Misura Asse III[Misura Asse III]305 kB
Scarica questo file (PSR.ppt)Sintesi del P.S.R. 2007-2013[Sintesi del P.S.R. 2007-2013]374 kB
Scarica questo file (Scheda1.doc)Scheda informativa privati[Scheda informativa privati]925 kB
Scarica questo file (Scheda1_1.doc)Scheda informativa aziende[Scheda informativa aziende]925 kB