Penisole d’Italia

Il partenariato del progetto di cooperazione interterritoriale “Penisole d’Italia” era composto, oltre che dal GAL Capo di S. Maria di Leuca, capofila del progetto, dai seguenti GAL: Le Macine, Bradanica e COSVEL per la Regione Basilicata, Serre Salentine e Terra d’Arneo per la Regione Puglia. L'obiettivo principale del progetto è stata la promozione dei “territori” dei GAL partner attraverso la promozione e la commercializzazione delle produzioni tipiche locali e della ricettività.

Questo obiettivo è stato perseguito attraverso la realizzazione delle seguenti attività progettuali: creazione della struttura di gestione  e coordinamento del progetto e delle singole attività ad esso connesse; realizzazione, di concerto con i GAL partner e con i rappresentanti delle aziende interessate, di un Centro di Coordinamento Permanente, attraverso il quale supportare le attività di promozione e commercializzazione delle produzioni locali; realizzazione di attività promozionali e di pubblicizzazione; individuazione, di comune accordo con il Centro di Coordinamento Permanente, di un certo numero di strutture in ambito nazionale nelle quali commercializzare i prodotti tipici delle aziende interessate; attrezzare le imprese locali con una dotazioni di servizi che le ponga in grado di affrontare al meglio il mercato; sviluppare e valorizzare i territori dei 6 GAL partecipanti come luoghi nei quali si producono e si commercializzano prodotti agroalimentari di qualità e un’offerta turistica adeguata ai mercati internazionali; realizzazione di eventi di promozione e commercializzazione. Nell’ambito del progetto il GAL Capo di S. Maria di Leuca ha realizzato le seguenti attività: attrezzare le imprese locali con una dotazione di servizi che le ponga in grado di affrontare al meglio il mercato; sviluppare e valorizzare il Capo di Leuca come luogo dei prodotti agroalimentari di qualità e del turismo d’eccellenza; realizzazione di eventi e workshop finalizzati alla promozione e commercializzazione delle produzioni tipiche e del turismo rurale; partecipazione a eventi organizzati dai GAL partner. Con riferimento alle azioni comuni il GAL Capo S. Maria di Leuca ha realizzato il paniere dei prodotti dei sei territori interessati dal progetto di cooperazione. Tale studio, necessario per l’individuazione dei prodotti pugliesi e lucani da promuovere e commercializzare in occasione dell’organizzazione di eventi e/o della partecipazione a fiere sia a livello nazionale sia internazionale, è stato realizzato, FIRM srl, uno spin-off dell’Università del Salento, coordinato dal Prof. Amedeo Maizza e presentato alla collettività il 9 novembre 2014, in occasione del convegno dal titolo: “Opportunità e criticità delle produzioni tipiche agroalimentari”. Nel mese di settembre 2015, i GAL partner del progetto hanno partecipato all’evento fieristico “Speciality Fine Food Fair” di Londra. L’evento ha rappresentato per le aziende partecipanti e per i GAL partner del progetto un’importante vetrina per la promozione e valorizzazione del paniere dei prodotti pugliesi/lucani e dei rispettivi territori. Il GAL Capo S. Maria di Leuca, nel 2013, ha sottoscritto un protocollo di intesa con il Comune di Miggiano, in qualità di proprietario del quartiere fieristico EXPO 2000. Grazie all’accordo sottoscritto con l’Ente locale, il GAL ha noleggiato per tre anni consecutivi, in occasione dell’evento fieristico EXPO 2000, uno spazio espositivo comprendente n. 2 stand delle dimensioni di circa 120 mq ciascuno. Ogni anno lo spazio espositivo è stato utilizzato, gratuitamente, da circa venti aziende provenienti da tutti i territori partner del progetto che hanno avuto l’opportunità di promuovere e commercializzare le peculiarità del paniere dei prodotti pugliesi - lucani. Inoltre, in occasione, della prima manifestazione fieristica (2013), il GAL ha organizzato si svolgerà il Workshop “Cooperazione Puglia - Basilicata: occasione di sviluppo”, al quale hanno partecipato i rappresentanti istituzionali di tutti i partner del progetto e autorità locali. In occasione della partecipazione nell’anno 2014, il GAL ha realizzato degli show cooking con l’obiettivo di far degustare ai visitatori della fiera i prodotti del paniere pugliese - lucano. Gli chef, entrambi provenienti dagli Istituti Alberghieri di Santa Cesarea Terme e di Otranto, hanno preparato diverse pietanze, utilizzando prevalentemente i prodotti delle aziende presenti in fiera, e promuovendo e valorizzando, pertanto, i prodotti del paniere pugliese - lucano. Il GAL ha inoltre partecipato a iniziative organizzate dai GAL partner e favorito la partecipazione di aziende del territorio del Capo di Leuca, selezionate in seguito alla pubblicazione di apposite manifestazioni di interesse. Tra queste si menzionano la BTRE (Borsa del Turismo Rurale e dell'Esperienza) svoltasi a Miglionico (Mt) ed organizzata dal GAL Bradanica, il Novello in Festa svoltosi a Leverano ed organizzato dal GAL Terra d’Arneo, e il Salone del Gusto - Terra Madre svoltosi a Torino e organizzato dai GAL partner. Il GAL ha ottenuto importanti riscontri nell’ambito del partenariato pugliese-lucano. I territori interessati sono stati coinvolti all’interno di un processo di promozione delle risorse culturali, naturali e di tipicità agroalimentare e artigianale presenti in maniera copiosa nelle aree rurali del Mezzogiorno d’Italia.Il paniere così costituito è stato presentato in importanti fiere sia a livello nazionale, Salone del Gusto di Torino, che a livello internazionale “Speciality Fine Food Fair” di Londra. La partecipazione in workshop congiunti ha inoltre permesso una migliore integrazione e conoscenza fra i territori interessati. Per dare evidenza ai risultati raggiunti sono stati acquistati degli spazi pubblicitari e pubbliredazionali su riviste di settore, a livello locale e interregionale.